Utilizzo di sensori ambientali per controllare il consumo energetico del data center

I data center sono grandi consumatori di elettricità.Con la crescita esplosiva di contenuti digitali, big data, e-commerce e traffico Internet, i data center sono diventati uno dei consumatori di energia globale in più rapida crescita.Secondo l’ultima ricerca di ResearchandMarkets, il consumo energetico dei data center è in rapido aumento a causa della rapida espansione internazionale e della domanda di servizi energetici più efficienti.Entro il 2020, si prevede che il mercato dei servizi energetici per data center crescerà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) dell’11,8%, raggiungendo i 20,44 miliardi di dollari.

I data center consumano il 3% della fornitura elettrica mondiale e rappresentano il 2% delle emissioni totali di gas serra.L'erogazione di energia, il consumo e la gestione del calore sono sfide critiche nell'ambiente del data center.Anche le più piccole fluttuazioni della temperatura ambientale possono avere un impatto significativo sul consumo energetico.Pertanto, il monitoraggio ambientale con la mappatura visiva e in tempo reale delle risorse del data center può assistere gli amministratori del data center e avvisarli di potenziali problemi comeperdite d'acqua, Fumoe aprire le ante dell'armadio.Questisensoriaiuta a prevenire il raffreddamento eccessivo, il surriscaldamento, le scariche elettrostatiche, la corrosione e i cortocircuiti, ecc. YOSUNPDU intelligenteè appositamente progettato per funzionare con questi sensori.Ecco cinque modi principali in cui i sensori ambientali possono aiutare i gestori dei data center:

31

1.Sensori di temperaturaper il risparmio sui costi di raffreddamento: le apparecchiature del Data Center devono essere mantenute entro un intervallo di temperatura specifico per funzionare correttamente e prevenire guasti hardware.Richiedono aria condizionata e ventilazione per rimanere freschi.Gli amministratori dei data center possono utilizzare i dati sulla temperatura per ottimizzare i sistemi di raffreddamento, identificare gli hotspot e spegnere uno o più dispositivi secondo necessità.I sensori di temperatura sugli ingressi dei rack forniscono visualizzazioni della temperatura del data center più precise e in tempo reale rispetto alle letture delle unità CRAC (Computer Room Air Conditioning).Alcuni sensori di temperatura e umidità sono progettati seguendo le linee guida per il posizionamento dei sensori dell'American Society of Heating, Refrigerating, and Air-Conditioning Engineers (ASHRAE) per ottenere letture accurate e complete dalla parte superiore, centrale e inferiore dei rack.

32

 

2.Aumento dei tempi di attività con il monitoraggio del flusso d'aria: I gestori dei data center possono ottenere notevoli risparmi sui costi riducendo il flusso d'aria solo al volume richiesto.I sensori del flusso d'aria consentono agli amministratori dei data center di monitorare il flusso d'aria di raffreddamento e i ritorni di aria calda per garantire il corretto funzionamento del sistema di raffreddamento.Garantiscono inoltre che il flusso d'aria sia al livello corretto in modo che l'intero rack riceva aria fresca in ingresso.I sensori di pressione differenziale dell'aria aiutano i gestori dei data center a garantire un flusso d'aria di raffreddamento adeguato.Questi sensori possono identificare differenze di pressione dell'aria che potrebbero portare a perdite di contenimento del corridoio caldo/corridoio freddo e possono essere utilizzati per controllare le unità CRAC.I sensori della pressione dell'aria sotto il pavimento forniscono feedback al sistema di trattamento dell'aria della sala computer (CRAH), al CRAC o ai sistemi di gestione degli edifici (BMS) per regolare la velocità della ventola per soddisfare i setpoint della pressione sotto il pavimento.

33

 

3. Proteggi i rack degli armadi con sensori di chiusura dei contatti:I sensori di chiusura dei contatti garantiscono la sicurezza delle scaffalature degli armadi.Possono essere utilizzati per attivare eventi, ad esempio l'acquisizione di foto da parte delle telecamere di rete quando le porte dell'armadio vengono rilevate come aperte.I sensori di chiusura a contatto pulito possono essere utilizzati per dispositivi di terze parti, come rilevatori di fumo, per inviare allarmi antincendio ai gestori dei data center e rilevare lo stato di apertura/chiusura delle porte elettroniche.Ciò aiuta a garantire modifiche sicure delle apparecchiature.

https://www.yosunpdu.com/accessory

4. Ricezione di avvisi ambientali:Gli amministratori dei data center possono impostare soglie e avvisi per monitorare strutture in loco, remote o non presidiate per garantire che le apparecchiature funzionino in condizioni sicure.I sensori ambientali come i rilevatori di umidità e acqua aiutano a proteggere apparecchiature preziose ed eliminare i costosi tempi di inattività causati da guasti alle apparecchiature IT.I sensori di umidità aiutano a mantenere livelli di umidità adeguati, evitando problemi di scariche elettrostatiche (ESD) a bassa umidità e problemi di condensa ad alta umidità.I rilevatori d'acqua rilevano se l'acqua proviene da fonti esterne o se vi sono perdite dai tubi all'interno dei rack raffreddati ad acqua.

https://www.yosunpdu.com/water-sensor-product

5. Progettazione e modifica dell'infrastruttura del data center:I sensori ambientali ti consentono di scoprire tendenze, ricevere avvisi, migliorare la disponibilità del data center e risparmiare energia.Aiutano a identificare e recuperare la capacità sottoutilizzata dei data center, ritardando gli investimenti di capitale in attrezzature e strutture.Combinando i sensori ambientali con le soluzioni DCIM (Data Center Infrastructure Management), i gestori dei data center possono monitorare la temperatura in tempo reale e calcolare i potenziali risparmi.L'ottimizzazione dell'ecosistema del data center aiuta a ridurre i costi operativi e a migliorare l'efficacia dell'utilizzo energetico (PUE).

36


Orario di pubblicazione: 05-ago-2023